La Conchiglia ed il mare di BluArte in Giardini Naxos

Conchiglia bivalve realizzata interamente a mano da BluArte

Le conchiglie, presenti in ogni cultura ed usate da sempre come preziosi dai bambini e dagli adulti di ogni tempo e civiltà, rappresentano un simbolo positivo, impresso nel nostro inconscio.

Antica simbologia

Nei miti greci e romani le conchiglie erano un simbolo di prosperità, di rinascita e, se associate al mare, indicavano la fonte della fertilità. Tutti proveniamo dal mare e la conchiglia riporta all’idea del grembo materno e della nascita dell’umanità. Anche per questo è simbolo d’amore e di nascita.

Venere, la dea dell’Amore e della fertilità, venne creata dalla schiuma e portata a riva su di una conchiglia (La nascita di Venere del Botticelli). Ma anche altre divinità venivano adornate di conchiglie, come si vede nelle antiche statue di Pompei.

Particolare di un tavolo in pietra lavica che raffigura la rosa dei venti
Particolare di un tavolo in pietra lavica che raffigura la rosa dei venti

Simbologia cristiana

La conchiglia è anche legata al culto ed al pellegrinaggio di San Giacomo (Santiago), uno dei cammini spirituali più importanti dal Medioevo ad oggi. La conchiglia la si vede sui cappelli o sugli zaini ed accompagna il pellegrino fino alla meta, cioè la bellissima Santiago de Compostela in Galizia.

Ma questo percorso sacro scava più in profondità nei tempi antichi, dove rappresentava, per le coppie che non riuscivano ad avere figli, l’ultima possibilità per raggiungere la benedizione degli dei e quindi la fertilità. Le coppie si avventuravano così lungo un impervio cammino sacro, portando con sé una conchiglia, emblema della nascita del creato. Ma essa aveva anche un uso pratico, utilizzata come bicchiere o ciotola naturale, permetteva la condivisione di acqua e cibo e ricordava alla coppia l’importanza della semplicità e di quanto poco si ha bisogno quando c’è l’Amore.

Camino de Santiago

I cristiani poi continuarono a percorrere questo cammino in onore di San Giacomo che fu il primo ad evangelizzare quei luoghi.

La conchiglia, rappresentando nel mondo cristiano la vita e la purificazione spirituale, la ritroviamo spesso nelle fonti battesimali e nelle acquasantiere.

Dal XVIII secolo in poi la conchiglia viene raffigurata come componente della Natura, in ogni sua forma e dimensione. E’ simbolo del bello in sé, del meraviglioso e come tale da ammirare, ma anche emblema della conoscenza superiore.

Portafrutta di ceramica bianco e azzurro con conchiglie e coralli BluArte
Portafrutta di ceramica bianco e azzurro con conchiglie e coralli BluArte

Ma, per concludere, vi lascio una citazione dal libro “la conchiglia come simbolo”, che raccoglie l’essenza del suo significato:

Le conchiglie sono un regalo del mare, le onde che le portano a riva ci svelano così una parte del suo segreto, ci rendono partecipi del suo mistero. E’ un modo di sentirci parte dell’universo come il viaggiatore che attraverso esperienze e frammenti di conoscenza va alla ricerca di sé stesso.